29 gennaio 2015

Ultimamente... la rubrica delle cose appena lette

Shhh... 
Mentre il pargolo dorme, vi aggiorno sulle ultime cose lette...

Shame on me, sono davvero poche anzi... pocherrime. Qui, nel nuovo universo mammesco, dobbiamo ancora coordinare le attività e stabilire cosa fare quando e dove. 

Si prosegue la lettura di Peter Pan, e devo dire che non la immaginavo una storia così "nera". E devo aggiungere che mi piace. Forse piace meno a Sam, che si addormenta regolarmente al quarto paragrafo =_='.
Ma avrà tempo per apprezzarla.


Dallo scorso anno sono diventata una fan di Rat-Man, fumetto che, fino a poco prima, avevo sempre visto in malo modo (va a sapere perché). Poi... niente: un giorno che avevo soldi da spendere e un'edicola nei paraggi, mi capita tra le mani il n° 100 dell'opera di Leo Ortolani  e finisce così, con me che sbavo davanti all'edicola ogni mese, alla ricerca del supereroe dalle orecchie di topo. 
Questo mese (e per il prossimo ancora) è in edicola il n°106 che dà l'avvio a THE WALKING RAT, una trilogia in sei parti che è la parodia e la rilettura in chiave "ortolana" della saga dei morti viventi. Ovviamente si ride, e tanto.


Il secondo albo acquistato e finito, tra una poppata e un cambio di pannolini è Fantomax - Non temerai altro male, albo autoconclusivo sceneggiato dal compianto Luigi Bernardi e disegnato da Onofrio Catacchio. Fantomax è un fumetto "nero", che reinterpreta in chiave moderna uno dei più celebri villain letterari e cinematografici dell'epoca contemporanea. 

In Non temerai altro male, Fantomax non è  un solo uomo ma un'organizzazione criminale e segreta, una vera e propria setta che da almeno un secolo controlla e indirizza l'ordine mondiale. Il nuovo Fantomax, deciso a creare un nuovo mondo, non si farà scrupoli nell'utilizzare tutte le armi a sua disposizione (finanziarie, scientifiche e belliche) per cancellare il vecchio mondo come noi lo conosciamo, distruggendo città, perfino continenti e decimando la popolazione mondiale per seguire il suo progetto di mondo ideale.


Al limite tra un romanzo nero e una distopia, Non temerai altro male è un autentico pugno nello stomaco che affascina e inquieta. L'assoluta assenza di pietà è il tratto più seducente della storia raccontata da Bernardi che i disegni di Catacchio, così puliti e "lineari" contribuiscono a rendere la ancora più terribile. 

Acquistato per curiosità, è una lettura che consiglio. 



20 gennaio 2015

Anno nuovo, vita nuova

Salve a tutti e buon anno, sebbene in ritardo 

Purtroppo, dopo l'ultimo post pubblicato a dicembre, quella che, fino all'inizio del nono mese era stata una meravigliosa gravidanza, senza nausee o altri acciacchi, si è improvvisamente trasformata in una gravidanza a rischio. Le preoccupazioni per me e il nanetto mi hanno portata a dimenticare libri e scritture per concentrarmi sulla cosa che in quel momento era la più importante: stringere tra le braccia il pesciolino che mi abitava in pancia.

Il due gennaio, finalmente, l'obiettivo è stato raggiunto e Sam adesso è qui, accanto a me, che se la dorme beato nella sua tutina del Re leone.
Quando dicono che un figlio ti cambia la vita... beh, ragazze e ragazzi: hanno ragione. Non soltanto perché cambiano le tue priorità, ma anche perché modifichi i tuoi ritmi in base ai suoi e tutto ti appare sotto una diversa prospettiva.

Mi spiace non aver proseguito con il progetto dell'Aspettando Natale e mi spiace di non aver risposto ai vostri commenti: con lenta pazienza riprenderemo le nostre chiacchiere dove le abbiamo lasciate.



Per il momento, ho iniziato a leggere a Sam "Peter Pan" che sarà tra le recensioni delle prossime settimane. E ci sono delle nuove uscite che vorrei segnalarvi, appena trovo il tempo di farlo.

Nel frattempo, ci tenevo ad augurarvi (anzi: ci tenevamo ad augurarvi ^_^), sebbene in ritardo, un meraviglioso 2015, che sia per tutti voi ricco di letture piacevoli e tanta, tanta serenità.  

Sam&Fede

Follow by Email