4 marzo 2015

3

Chi ben comincia#3 - I SALICI CIECHI E LA DONNA ADDORMENTATA

Chi ben comincia è una rubrica ideata da Alessia di Il profumo dei libri Lo scopo è quello di postare l'incipit di un libro letto, in lettura, in TBR o in sospeso per permettervi di "dare un'occhiata" e decidere se fa al caso vostro ❤

Bentornati!
Oggi non avevo voglia di postare cose troppo impegnative. E poi, ieri ho iniziato la lettura di I salici ciechi e la donna addormentata di Murakami e l'incipit del primo racconto (che dà il titolo alla raccolta) mi ha talmente colpita che non potevo non dedicargli il Chi ben comincia di questa settimana ^_^


Chiudendo gli occhi, sentii l'odore del vento. Un vento di maggio gonfio come un frutto, che aveva in sé la ruvidità della buccia, la morbidezza della polpa e innumerevoli semi. Quando il frutto si spaccò nel cielo, i semi vennero a mitragliarmi il braccio nudo, soffici proiettili che mi lasciarono una leggera sensazione di dolore.
-Che ore sono?- chiese mio cugino. Essendo quasi venti centimetri più basso di me, quando mi parlava mi guardava sempre da sotto in su.
-Le dieci e venti.
-Il tuo orologio va bene?
-Sì, penso di sì.
Mio cugino mi afferrò il polso per verificare. Aveva dita affusolate, ma sorprendentemente forti.
-È di marca?- mi chiese.
-No, non vale granché, - gli dissi, voltandomi a guardare la tabella degli orari dell'autobus.
Nessuna reazione.
Girandomi verso di lui, vidi che mi stava osservando con aria preoccupata. Tra le sue labbra si intravvedevano denti bianchissimi che parevano ossa atrofizzate.
-Non vale granché,- ripetei guardandolo in faccia e scandendo bene le parole. -Non vale granché ma è preciso.

Haruki Murakami, I salici ciechi e la donna addormentata, Einaudi, p. 3

E per oggi è tutto :)
Buone letture e alla prossima!

About. Appassionata lettrice, nonchè abituale frequentatrice di mercatini, biblioteche e altri luoghi polverosi, vado a caccia di libri muffiti e storie dimenticate. Ho scritto per Kipple, LaPiccolaVolante, Hypnos, Altrisogni e DelosDigital. Mi occupo di narrativa (di genere e non) e delle stranezze del passato.
Facebook Twitter Goodreads Instagram

3 commenti:

  1. Mamma mia che incipit. Molto coinvolgente. E quella descrizione dell'odore del vento... Che genio!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo incipit! Ho un debole per le raccolte di racconti di un unico autore (sì, Gariel Garcia Marquez, è tutta colpa tua!!!) e questa mi attira parecchio, non la conoscevo!

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo questo libro di Murakami e, anche se non impazzisco per lui, sembra promettere bene :)

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono una parte importante del mio blog. Lascia un messaggio. Grazie ♥