1 febbraio 2016

Pagine nuove - 1/2 di 366 [Edizioni Sur, Lapis e Lapiccolavolante]

Primo!
Oggi è il primo giorno del secondo mese dell'anno. Ed è un lunedì.
Non so se ho mai palesato la mia insofferenza verso "febbraio", mese che non ha mai riscosso le mie simpatie, ma credo anche che ve ne importi relativamente, per cui...

Se c'è una cosa che mi piacerebbe non trascurare è quel momento (della settimana o del mese) in cui vi parlo di cose belle appena spuntate nel catalogo degli editori

Oggi, per esempio, che è il primo giorno di febbraio e, coincidenza, è anche il primo giorno della settimana, pensavo proprio di scrivere questa cosa qui: un po' di sana pubblicità parlandovi di titoli che mi sembrano un bel po' interessanti, freschi freschi di stampa.

Nessuno scompare davvero
Catherine Lacey
trad. Teresa Ciuffoletti
BigSur
243 pg
16,50 €
Uno di questi titoli, che mi ha colpita da subito per la copertina ME-RA-VI-GLI-O-SA è Nessuno scompare davvero di Catherine Lacey e pubblicato in Italia da Edizioni SUR. Davvero, non è bella questa cover? Ora, il titolo sarà disponibile solo fra qualche giorno, ma intanto voi prendete appunti, non si sa mai :P
Sinossi. Elyria, 28 anni, ha un lavoro stabile e un marito a New York: ma un giorno, senza dare spiegazioni, molla tutto e parte con un volo di sola andata per la Nuova Zelanda. Passerà mesi a vagare in autostop fra le campagne di quel paese sconosciuto, incrociando le vite di altre persone e tentando di dare un po’ di pace alla sua. Scopriamo che Elyria ha un passato difficile (una madre alcolizzata, una sorella adottiva suicida, allieva del professore che è poi diventato suo marito), ma la fuga non è causata da crimini o violenze: nasce da un malessere esistenziale tanto profondo quanto difficile da definire; e il romanzo è, di fatto, un viaggio nella mente della narratrice, capace di osservazioni acutissime sul mondo, ma anche preda di improvvisi squilibri; dentro di lei, dice, si muove un bufalo riottoso che non riesce a placare. Elogiato dalla critica come uno dei migliori esordi dell’anno, sostenuto da una scrittura incalzante e quasi ipnotica, Nessuno scompare davvero è una sorta di road movie introspettivo che spiazza e appassiona il lettore.
Quando soffia il vento delle streghe
Vanna Cercenà
Lapis
120 pg
10,00 €

Un altro titolo che continua a "perseguitarmi" è il premio Andersen Quando soffia il vento delle streghe di Vanna Cercenà (edizioni Lapis) e anche questo ha una cover che non scherza in quanto a fascino. In questo caso si tratta di una lettura per ragazzi (anche se non ci lasciamo spaventare da simili diciture) che affronta il tema della libertà, del diritto alla felicità e a essere se stessi che, scusate, ma mai come oggi va ribadito e insegnato ai nostri figli.
Sinossi. Liguria, 1587. La caccia alle streghe infuria in tutta Europa e molte donne sono accusate di stregoneria. Tra queste c’è Maria, la nonna di Bettina, che spaventata dal precipitare degli eventi traveste la nipote da ragazzo e la costringe a mettersi in fuga. Inizia così per Bettina un’avventura appassionante costellata di pericoli e incontri, che da bambina spaventata la trasformeranno in una giovane donna coraggiosa.
Un appassionante romanzo ambientato negli anni bui della caccia alle streghe.
Il gergo delle noci
Daniela Alvisi
LaPiccolaVolante
272 pg
14,00 €
E visto che la scorsa settimana ho parlato di fantasy e del fatto che c'è fantasy e fantasy, chiudiamo con un titolo che, a una copertina intrigante associa una storia che più fantastica non si potrebbe. Il gergo delle noci, opera prima di Daniela Alvisi e ultimo tassello aggiunto al catalogo di LaPiccolaVolante. Gergo è un ragazzo cresciuto in una casa al limitare del bosco, un "orfanotrofio" se vogliamo, in compagnia di altri ragazzi e accudito da Christine. Ma Gergo ha un segreto, in parte inciso nel guscio di noce che lo accompagna da quando fu abbandonato. E quel segreto che Christine conosce ma che non intende rivelargli, lo spingerà ad abbandonare la casa per mettersi alla ricerca delle sue origini.
Sinossi. Dopo la fuga, dovrà affrontare molte prove e il passato tornerà a galla sotto forma di demoni e oscuri personaggi. Da solo dovrà scoprire lo spietato e pericoloso passato da cui Christine ha cercato di proteggerlo fino a quel momento, arrivando fino alla Grande Contea dei temibili Grai. L’unico suo bagaglio è l’inseparabile guscio di noce che porta con sé fin dalla culla; su di esso è inciso uno strano simbolo, il caltrop a cui sono legati la sua origine e il suo destino. A quella noce se ne uniranno altre, in un rigoroso rituale: “Una per ogni limite superato e mezza per quello ancora da superare.”
A vegliare sui di lui c’è Nargul, voce senza corpo che arriva sempre nei momenti di pericolo imminente per suggerirgli cosa fare, e un vecchio mago che si troverà lungo la sua strada al momento giusto. Nella sua grotta Gergo verrà a conoscenza delle incredibili leggende sui silmehej, le “anime incerte” in bilico sul confine fra l’umano e l’immortale. Incerte come i passi che lo condurranno al gran finale.
Un libro in cui si fondono vendetta e magia, una storia che porterà il lettore a scoprire realtà parallele in cui strane creature muovono i fili della storia e portano a compimento grandiosi destini.
E questi sono i miei titoli da wishlist per il momento. E i vostri? Quali di questi romanzi vi piacerebbe leggere?

Buone letture ♥

Restiamo in contatto? InstagramTwitterGoodreadsFacebook

2 commenti:

  1. Nessuno scompare davvero mi ispira tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Già solo per la copertina lo prenderei *_*

      Elimina

I tuoi commenti sono una parte importante del mio blog. Lascia un messaggio. Grazie ♥