26 ottobre 2015

Un gatto in libreria...(5) CANDYLAND, Carlton Mellick III - TEATRO GROTTESCO, Thomas Ligotti

Buon lunedì!

Cominciamo la settimana all'insegna della dolcezza (siamo pure in zonaHalloween, no?) e della bizzarria. Il gatto stavolta è saltato sugli scaffali della Vaporteppa, collana dedicata allo steampunk e alle sue bizzarre declinazioni della quale vi avevo parlato qualche tempo fa.

I CANNIBALI DI CANDYLAND 
[T. Or. The Cannibals of Candyland]
Carlton Mellick III [trad. Andrea Dioguardi]
Antonio Tombolini Editore, 148 pg, 2015 (prima ed. 2009)
3,99 €
Ebook vari formati - link per l'acquisto


SINOSSI. Franklin ha pochi soldi, una moglie che lo tradisce e viene tiranneggiato dai bambini del vicinato che gli estorcono soldi. Nulla di questo però gli importa davvero: per lui contano solo gli uomini caramella, mostri che divorano i bambini e che la maggior parte delle persone non crede nemmeno esistano.
Da quando una donna caramella gli ha ucciso e divorato le sorelline davanti agli occhi, Franklin vive per dimostrare al mondo che gli uomini caramella sono reali e che vanno sterminati. Il giorno in cui Franklin sorprende un uomo caramella che sta divorando un bambino, trova la forza per agire: decide di pedinarlo, ucciderlo e mostrarne al mondo il cadavere.
Quello che lo aspetta nel mondo sotterraneo degli uomini caramella supera i suoi incubi e Franklin cadrà prigioniero di Giuggy, la donna caramella che molti anni prima aveva ucciso le sue sorelline. Una storia di amore perverso, caramelle e cannibalismo.


Sempre in tema "leggiamolo strano" si prosegue con Il Saggiatore e la nuova raccolta di racconti di Thomas Ligotti Teatro grottesco


TEATRO GROTTESCO
Thomas Ligotti[trad. Fusari]
Il Saggiatore, 281 pg, 2015 
19,00 € // cartaceo
9,00 € // ebook


SINOSSI. Autore di culto della letteratura americana contemporanea, restio alle attenzioni dei media ma autenticamente seminale - suoi gli incubi che hanno ispirato la prima stagione di True Detective -, Thomas Ligotti è considerato l'unico successore di Edgar Allan Poe e H.P. Lovecraft. Lontano dalle atmosfere urbane e quotidiane che caratterizzano l'opera di Stephen King, Ligotti fa sua la lezione dei maestri del passato e mette il lettore di fronte a un orrore che non ha forma né volto né contorno, un orrore che non si può dire, a stento pensare, e che ha nell'indeterminatezza la radice della presa angosciante che esercita sulla nostra immaginazione. In "Teatro grottesco" l'orrore nasce da seminterrati in cui il buio e l'umido hanno prodotto una vita brulicante che aspetta di insinuarsi nel nostro mondo; da isolate fabbriche nelle cui viscere si producono artefatti meccanici dagli scopi imperscrutabili; da catene di montaggio in cui la presenza di misteriosi supervisori è così schiacciante da trasformare l'uomo in ingranaggio; da cittadine in cui la vita è una messinscena e solo quanto accade sui palcoscenici di una fiera itinerante è reale. Gli abitanti di questo mondo dalla mente impazzita e il cuore selvaggio si muovono in retrobottega fiocamente illuminati, in gallerie d'arte dall'aspetto sinistro, al centro di paludi dove sopravvivono culti antichi e innominabili, tutti alla ricerca disperata di un senso che sembra alla loro portata e che, pure, è preclusa.



E per oggi è tutto.
Quale tra queste novità vi attira di più?
Ma, soprattutto, quant'è bella la cover di Candyland? *_*

Sono curiosa di leggere i vostri commenti!
E, come sempre, Buone letture ♥

Restiamo in contatto? InstagramTwitterGoodreadsFacebook

2 commenti:

  1. La cover di Candyland è favolosa, però mi incuriosisce di più "Teatro grottesco" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Io credo che li leggerò entrambi XD

      Elimina

I tuoi commenti sono una parte importante del mio blog. Lascia un messaggio. Grazie ♥