Passa ai contenuti principali

Total black book TBR List

Buongiorno cacciatori di belle letture!

Programma di oggi: dieta dimagrante del listone di libri in attesa, che ci sono così tante nuove uscite che aspettano solo un mio ok per entrare in libreria. Dunque: diamoci una mossa (#misentocombattiva)

Mentre il barattolino con i titoli dei libri langue sul comodino, ancora bello fresco di detersivo per piatti, mi sovviene che potrei tentare di creare una TBR per colori.

E visto che il nero sta bene con tutto, inauguriamo il tentativo con una bella TBR total black che prende spunto da un #tag che circola da qualche tempo su Instagram (a proposito, siete anche lì? socializziamo!) e che ha come tema quello dei colori.

gentilmente presentata da Dyoniso uno dei guardiani della mia libreria

E, dato il colore, il tema dei volumi scelti non poteva che essere nero (in sottofondo: risata malefica registrata).

Dunque... ecco cosa ho intensione di leggere nei prossimi giorni (figlio permettendo ^_^):


I racconti del Necronomicon di H.P.Lovecraf - Questa, in realtà, sarà una mezza rilettura, perché la produzione dell'uomo di Providence è talmente vasta che di sicuro qualche racconto mi sarà sfuggito.
E comunque è una (ri)lettura che ogni tanto fa bene (ri)fare.



Fiaba il Mago di Emiliano Billai - Chi mi legge da un po', sa che con la casa editrice La Piccola Volante è da qualche tempo che ho iniziato una piccola (mi sembra giusto) collaborazione. Dello stesso autore ho già letto il primo volume di Pane, una trilogia dark fantasy che devo ancora recensire, ma Fiaba mi ha attirato subito per la sua trama. A voi, invece, lascio l'estratto dalla tasca interna.

"Pessimo è il pari. Che finge di accontentare tutti. Divisibile, simmetrico. Pari è un mondo piatto. Una parte va scontentata. Così deve andare il mondo."
Fiaba il mago, Emiliano Billai. La Piccola volante



I più raccapriccianti racconti dell'orrore è una raccolta di racconti di artisti vari che spaziano da Ambrose Bierce a Conan Doyle a Gustav Meyrink. L'ho comprato anni fa a una mega svendita di un grande magazzino e ho sempre trovato una scusa per non leggerlo (ahi ahi...). Troppa paura, forse? Il dilemma sarà presto risolto #celapossofare



Per finire, finiamo in bellezza (in tutti i sensi) con Striges. La promessa immortale di Barbara
Baraldi. La storia di questo romanzo è travagliata. Ho conosciuto la prosa di Barbara Baraldi per altri suoi lavori, come il primissimo Bambole crudeli uscito anni fa per i gialli mondadori ed è una di quelle autrici che definisci "passionali" senza pensarci sopra due volte e dei suoi personaggi ti innamori e ti innamori delle sue storie. Striges, in particolare, l'ho atteso per molto tempo, cercando il momento adatto di infilarlo in TBR. Solo che il momento adatto sembra non arrivare mai. E, anche qui, non so perché. Quindi l'ho inserito di peso nella Lista total black di questo mese, ché se non mi forzo a fare le cose non le faccio mai. XD

***

Insomma, di pagine da macinare ce ne sono, sono curiosa di sapere se avete letto qualcuna delle storie proposte e che ne pensate, anche in generale, della TBR e della
scelta in total black. Se poi avete Instagram, ci vediamo anche lì e potremmo condividere le nostre TBR in total color ;)

Buone letture e alla prossima!

Federica







Commenti

  1. Ciao Fede! L'idea della tbr a colori non l'avevo mai sentita, però è carinissima daiii :3
    Delle tue scelte non ne ho letta nessuna, conoscevo solo quello di Barbara Baraldi, che però mi ispira e non mi ispira, dipende >.< Certo che poi la cover di I più raccapriccianti racconti dell'orrore è leggerissimamente inquietante eh ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, e il bello è che puoi associare i colori delle copertine ai colori ideali delle storie XD
      Sulla copertina hai ragione :3
      Io non sono una fan degli YA, ma la prosa della Baraldi mi piace molto, e poi il binomio strega/inquisitore, per me, meritava una lettura. Poi ti saprò dire :) Come si dice: lo scopriremo solo leggendo ♥

      Elimina

Posta un commento

I tuoi commenti sono una parte importante del mio blog. Lascia un messaggio. Grazie ♥

Post popolari in questo blog

INTERVISTA A VITO DI DOMENICO. PRIMA PARTE. ALTRISOGNI E IL RUOLO DEL CURATORE DI ANTOLOGIA

Dopo aver partecipato alla realizzazione e al lancio di Altrisogni vol. 3, antologia digitale edita da dbooks.it (e che vedete nella colonnina a destra del blog), ho più volte pensato che sarebbe stato interessante fare quattro chiacchiere con Vito Di Domenico, che dell'antologia è il curatore, sui suoi molteplici ruoli inAltrisogni.

Poi le cose si sa come vanno, e le quattro chiacchiere si sono trasformate in un bel discorso sull'editoria, dalla nascita di un progetto tentacolare come Altrisogni, al ruolo di curatore di antologia a quello di editor, passando poi per lo stato della narrativa fantastica italiana per arrivare a ciò che può rendere uno scrittore wannabe uno scrittore senza aggettivi a fargli da coda. 
Mi è sembrato quindi necessario, considerate la densità delle risposte, suddividere l'intervista in due parti. Ché qui vi si vuole coinvolgere, non far fuggire. 
E, credetemi, di cose interessanti da leggere subito dopo il mio vano sproloquio, ce ne sono parecc…

PARANOIAE. Giulio Rincione (batawp) - Recensione

Disclaimer. Se siete tristi, desolati, tutto questo non fa per voi.

(non è da qui che...)Alan ha un mostro nella pancia. Una creatura abominevole che gli sta acquattata nello stomaco e si alimenta di lui, succhiandone la vita un po' alla volta.
Alan vive in un loop, nella routine dell'esistenza, aspetta Emily che prima o poi ritornerà, che forse non se n'è mai andata che forse è già andata via. (Da quando?)
Alan ha chiuso tutti fuori, dentro resta solo lui, lui col suo mostro, e il mangime che gli dà per farlo stare quieto non è più sufficiente. Il mostro ha fame. E vuole che Alan lo liberi. Fuori. Dentro.

MINE-HAHA - Frank Wedekind

In breve: frammenti di una vita confusa con il sogno

Titolo: Mine-Haha ovvero Dell'educazione fisica delle fanciulle Titolo or. Mine-Haha oder Uber di koerperliche Erziehung der junge Maedchen Autore: Frank Wedekind Traduttore: Vittoria Rovelli Ruberl Editore: Adelphi Edizione: 2005 (I ed. 1975) Tipo: romanzo Genere: formazione/fantastico pagine: 124 Prezzo: 8,00€ ISBN:9788845920400 ebook: no
voto: 
Sinossi. In un grande parco, disseminato di case basse coperte di rampicanti, centinaia di fanciulle vengono educate a sentire il proprio corpo, a farne uno strumento di assoluta, armoniosa eccellenza. Il mondo esterno non ha alcun contatto diretto con questo parco, ma lo finanzia, in attesa di accogliere le fanciulle che vi sono ospitate. Perché?
Misterioso e trasparente come il suo titolo – un nome indiano di ragazza, che significa «acqua ridente» –, Mine-Haha è il racconto più perfetto di Wedekind e insieme l’unica opera dove tutti i suoi fantasmi convulsi e invadenti sembrano essersi congiunti e…