Passa ai contenuti principali

L'estate sta finendo...

...la lista dei libri da leggere, invece no. 


Buongiorno a tutti! Dopo la luuuunga pausa estiva dal web, torno con la promessa di restare e parlare di quello che più ci piace: immergerci tra le righe e l'inchiostro delle storie di carta :) Senza far discriminazioni tra un bel libro e un bell'ebook ;)

Come avete passato questa estate (che sta finendo per convenzione, visto che da noi fa ancora caldo e si hanno ancora le infradito ai piedi)?

Non ho, ahimè, tenuto una lista delle cose lette in questi mesi, né ho fatto le promesse recensioni mensili... diciamo che me la sono presa comoda cosa che, in fondo, rientrava tra gli scopi del mio assenteismo dal blog.

L'idea di base è di prendere il blog e i suoi annessi e connessi "alla leggera", con taaaanta calma. Per non guastarmi il piacere della lettura e permettere a voi, che passerete di qua, di leggere recensioni fedeli alle impressioni di una lettrice rilassata.

Per cui, ricominciamo da qui, magari sfoltendo qualche rubrica, magari... boh... facendo qualcosa di nuovo.

Nel frattempo che mi organizzo (e i suggerimenti sono bene accetti ^_^), rapidamente aggiorno su quel che ho letto (ciò che ricordo, almeno), senza pretese di ordini cronologici.

Joe R. Lansdale, autore per il quale nutro una fame famelica, soprattutto per quanto riguarda la serie di Hap&Leonard ("di che diavolo stai parlando?" Pazienza, pazienza, troveremo il modo di approfondire ^_^). Due libri letti: Il mambo degli orsi e In fondo alla palude
 

Lindqvist, l'autore di Lasciami entrare. Di lui quest'estate, grazie alla biblioteca, ho potuto leggere Una piccola stella   


O. Henry, invogliata dal titolo in copertina, e perché in estate val bene leggere delle belle raccolte di racconti, Memorie di un cane giallo


Moravia, altro autore che amo e sempre amerò. In biblioteca ho scovato e letto la raccolta di racconti dal titolo L'automa.


Stephen King non me ne voglia, ma ancora non avevo letto Shining, così ho colto l'occasione dopo aver acquistato Doctor Sleep. Che dire... il nuovo King avrebbe molto da imparare dal vecchio (e la versione di Kubrick, che già non mi piaceva, dopo aver letto il romanzo è vero un cazzotto alla gola ><)

 

James Tiptree che, nonostante lo pseudonimo, era una scrittrice. Tuffo nella fantascienza e nella poesia con E sarà la luce.


Che dire... ce ne dovrebbero essere altri, ma al momento non li ricordo. Ho tralasciato i Rat-Man, fumetto che è diventato la mia sanguisuga preferita, perché forse stonavano un po' XD 
Attualmente sto leggendo La misteriosa morte della compagna Guan di Qiu Xiaolong 


e, nonostante la caterva (trad. montagna infinita) di libri in attesa sul comodino, ho già adocchiato una dozzina di titoli che (e che ve lo dico a fare? ^x^) devo leggere assolutamente! 

Ora tocca a voi. Avete passato queste vacanze in buona compagnia? 

Commenti

  1. Awwww bentornata Fede :3

    Hai fatto delle ottime letture quest'estate! Com'è il libro di Lindqvist? Mi ha incuriosito molto, ho letto il suo Lasciami entrare e l'ho adorato!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Federica, bentornataaaa :3
    Come sempre le tue letture mi ispirano! Sarei curiosa di leggere la recensione (se la scriverai) su Shining/Doctor Sleep (a me il film di Kubrick non è piaciuto proprio :s)...e poi di Lindqvist mi piacerebbe leggere Lasciami entrare!
    Io personalmente quest'estate mi sono data al romance leggero, avevo voglia di spensieratezza, e al selfpublishing :D al momento invece sto leggendo Dracula di Stoker: bello, come ho potuto aspettare tanto per leggerlo non lo so >.<

    RispondiElimina
  3. Rat-Man!!! *____________*
    Quante belle letture! :) In fondo alla palude ce l'ho in WL da una vita, ma ancora non mi sono decisa... però mi sa che è il caso di farci un pensierino.... :)
    E l'immagine a inizio post è splendida! *___*

    RispondiElimina

Posta un commento

I tuoi commenti sono una parte importante del mio blog. Lascia un messaggio. Grazie ♥

Post popolari in questo blog

INTERVISTA A VITO DI DOMENICO. PRIMA PARTE. ALTRISOGNI E IL RUOLO DEL CURATORE DI ANTOLOGIA

Dopo aver partecipato alla realizzazione e al lancio di Altrisogni vol. 3, antologia digitale edita da dbooks.it (e che vedete nella colonnina a destra del blog), ho più volte pensato che sarebbe stato interessante fare quattro chiacchiere con Vito Di Domenico, che dell'antologia è il curatore, sui suoi molteplici ruoli inAltrisogni.

Poi le cose si sa come vanno, e le quattro chiacchiere si sono trasformate in un bel discorso sull'editoria, dalla nascita di un progetto tentacolare come Altrisogni, al ruolo di curatore di antologia a quello di editor, passando poi per lo stato della narrativa fantastica italiana per arrivare a ciò che può rendere uno scrittore wannabe uno scrittore senza aggettivi a fargli da coda. 
Mi è sembrato quindi necessario, considerate la densità delle risposte, suddividere l'intervista in due parti. Ché qui vi si vuole coinvolgere, non far fuggire. 
E, credetemi, di cose interessanti da leggere subito dopo il mio vano sproloquio, ce ne sono parecc…

PARANOIAE. Giulio Rincione (batawp) - Recensione

Disclaimer. Se siete tristi, desolati, tutto questo non fa per voi.

(non è da qui che...)Alan ha un mostro nella pancia. Una creatura abominevole che gli sta acquattata nello stomaco e si alimenta di lui, succhiandone la vita un po' alla volta.
Alan vive in un loop, nella routine dell'esistenza, aspetta Emily che prima o poi ritornerà, che forse non se n'è mai andata che forse è già andata via. (Da quando?)
Alan ha chiuso tutti fuori, dentro resta solo lui, lui col suo mostro, e il mangime che gli dà per farlo stare quieto non è più sufficiente. Il mostro ha fame. E vuole che Alan lo liberi. Fuori. Dentro.

MINE-HAHA - Frank Wedekind

In breve: frammenti di una vita confusa con il sogno

Titolo: Mine-Haha ovvero Dell'educazione fisica delle fanciulle Titolo or. Mine-Haha oder Uber di koerperliche Erziehung der junge Maedchen Autore: Frank Wedekind Traduttore: Vittoria Rovelli Ruberl Editore: Adelphi Edizione: 2005 (I ed. 1975) Tipo: romanzo Genere: formazione/fantastico pagine: 124 Prezzo: 8,00€ ISBN:9788845920400 ebook: no
voto: 
Sinossi. In un grande parco, disseminato di case basse coperte di rampicanti, centinaia di fanciulle vengono educate a sentire il proprio corpo, a farne uno strumento di assoluta, armoniosa eccellenza. Il mondo esterno non ha alcun contatto diretto con questo parco, ma lo finanzia, in attesa di accogliere le fanciulle che vi sono ospitate. Perché?
Misterioso e trasparente come il suo titolo – un nome indiano di ragazza, che significa «acqua ridente» –, Mine-Haha è il racconto più perfetto di Wedekind e insieme l’unica opera dove tutti i suoi fantasmi convulsi e invadenti sembrano essersi congiunti e…