3 aprile 2014

Topi da biblioteca #3


Buon giovedì cacciatori di libri :3
Oggi ho colto l'occasione della bella giornata per fare quattro passi. Già che c'ero, mi sono detta: "perché non passare in biblioteca?" *perché ha poche cose da leggere, la fanciulla -coffcoff-*

Potevo tornare a mani vuote?

Voi che dite? ^_^



Mmm... avendo un fottio sacco di romanzi in attesa di essere letti, la sortita di quest'oggi tra gli scaffali della biblioteca aveva come obiettivo la non-narrativa. Ma quando ho visto la faccia di Henry Miller che mi fissava dal quadruccio sulla copertina di Paradiso perduto non me la sono sentita di lasciarlo a prendere polvere XD

Dunque. Come dicevo, l'unico romanzo preso in prestito è appunto Paradiso perduto di Henry Miller.

Sinossi. Dopo i tumultuosi anni di Parigi, Henry Miller, il vagabondo, il ribelle, l'iconoclasta, l'autore "maledetto", la bestia nera di tutte le censure, si ritira in California, in una casetta di fronte all'oceano, a "settanta chilometri dal cinema più vicino". A lui si rivolge, disperato, un "vecchio amico" parigino, uno strano e sinistro tipo di astrologo dilettante, Conrad Moricand, che l'ultima guerra ha ridotto allo stremo. Miller, generoso, impulsivo, gli offre subito ospitalità "fino alla fine dei suoi giorni", raccoglie i fondi per il viaggio in aereo, lo installa in casa propria, gli procura gauloises bleues, amici che parlino francese, ogni comodità, nei limiti dell'eremitaggio in cui vive. Il soggiorno di questo diabolico parassita in casa Miller è una delle storie più divertenti e "filate" che l'autore dei Tropici abbia mai scritto. E il personaggio di Moricand, lugubre e inquietante, una via di mezzo tra un mago, una mummia e Humbert-Humbert, costituisce, tra gli innumerevoli incontri collezionati da Miller, un ritratto a parte, una prova d'insolita purezza.


Farfalle e falene è un volume che mi sarà utile per un progetto che ho in corso :)

Mentre Antichi imperi del sole di Victor W. Von Hagen è stato l'unico saggio sulla cultura latino-americana precoloniale disponibile per il prestito =_= ho bisogno di info sulla religione e i miti precolombiani, se avete volumi da suggerirmi, sono tutt'orecchie :*

E per oggi è tutto.

Buona lettura!

E sono curiosa di sapere se anche voi avete preso in prestito qualcosa di recente :3

3 commenti:

  1. W le biblioteche :D
    Il titolo del romanzo mi ha ricordato "Il paradiso perduto" di John Milton, che voglio leggere da un sacco di tempo, mentre Henry Miller non lo conosco in verità :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, Il Paradiso perduto di Milton è un bel poema. Leggilo appena puoi :)

      mentre per quanto riguarda Miller.. beh, è una buona opportunità per fartelo conoscere ;)

      Elimina
  2. Anche io mai letto Miller e incuriosita dal Paradiso di Milton.
    Al momento molti libri in elenco pure io '-.- fra cui Storia di Neve di Corona. Avevo iniziato a leggerlo quando era uscito, poi l'ho abbandonato, purtroppo. Ora lo voglio riprendere perché mi ispira parecchio...per le letture "meno" impegnative mi ispira la saga di Cassandra Clare (Shadowhunters) tu per caso l'hai letta? Non riesco a capire se è carina o una cretinata...

    ps. Il commento delle farfalle dovevo scriverlo qua '-.- confussa mi sono...

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono una parte importante del mio blog. Lascia un messaggio. Grazie ♥