Passa ai contenuti principali

*Saturday News* n°2. Le vampire di Praga


Lo facciamo di nuovo. Anche se sono le sei e il sabato volge al termine ché non sono ancora amica della "programmazione" dei post.
Ma tanto fino a lunedì non ci saranno aggiornamenti. E io dimostro la mia tenacia costringendomi a tenere questa settimanalrubrica sulle novità prossime imminenti della narrativa nazionale (e internazionale, MUHAHAHAHA!).
Oggi scoop: vi parlo di un romanzo che uscirà entro fine gennaio, di cui avrete già letto una recensione in anteprima se siete stati tra i lettori di HorrorTime. Se invece non lo siete stati, è un problema vostro.

Le vampire di Praga è il nuovo romanzo di Andrea Carlo Cappi la cui uscita per le Edizioni Anordest, nella collana Criminal Brain, è prevista per il 30 gennaio (ci siamo quasi: aguzzate le orecchie).
Si tratta del primo libro di una trilogia che promette di spazzare in un solo colpo i vampiri scintillanti e in tiro di Twilight e il fatuo erotismo delle Cinquanta sfumature. Un romanzo, insomma, in cui la passione erotica e l'animalismo sanguinario proprio delle creature delle tenebre assumono tratti ben marcati e "adulti", restituendo il fascino perverso e mortale che è, da sempre, prerogativa delle creature della notte.

Trama*. Praga. Hana, protagonista sacrificale di uno snuffmovie, viene salvata da Rhona, una vampira centenaria che, attratta dalla giovane, decide di trasformarla facendone la sua compagna. 
Tra le due si instaura un rapporto carnale e morboso, un connubio di sesso e sangue fecondo di omicidi e violenze consumate tra i vicoli della città magica, finché sulle loro tracce non si mettono gli uomini della LEX, un'associazione la cui finalità è lo sterminio dei vampiri. Riusciranno, Hana e Rhona, a sfuggire alla caccia dei membri dell'associazione?



L'AUTORE
Andrea Carlo Cappi nasce a Milano nel settembre 1964. Traduttore freelance, scrittore, curatore editoriale, saggista. Si divide tra la Lombardia e la Spagna. Scrive per Segretissimo sia con il suo nome, per la serie che ha come protagonista Carlo Medina, che con lo pseudonimo di Francois Torrent, per la serie di Nightshade. Alcune sue opere hanno come protagonisti i personaggi del fumetto italiano Diabolik e Martin Mystere. Il suo genere è il noir, il thriller, l'horror; ma non mancano incursioni nel fantasy, nell'erotico. È  stato curatore, tra l'altro, dell'antologia di racconti noir Un giorno a Milano, Novecento Editore. Il suo sito personale ClicK

Le vampire di Praga. Andrea Carlo Cappi. Edizioni Anordest. 208pp. €7,90

----------------------------------------------------------------------------
* La trama è estrapolata dalla recensione apparsa su HorrorTime #4, a cura di Marcello Gagliani Caputo. 
ps. vi vedo, che passate di qui. Se vi va anche di lasciare un commento, scorrete in basso, commentate e vi risponderò (futuro incerto).

Commenti

Post popolari in questo blog

INTERVISTA A VITO DI DOMENICO. PRIMA PARTE. ALTRISOGNI E IL RUOLO DEL CURATORE DI ANTOLOGIA

Dopo aver partecipato alla realizzazione e al lancio di Altrisogni vol. 3, antologia digitale edita da dbooks.it (e che vedete nella colonnina a destra del blog), ho più volte pensato che sarebbe stato interessante fare quattro chiacchiere con Vito Di Domenico, che dell'antologia è il curatore, sui suoi molteplici ruoli inAltrisogni.

Poi le cose si sa come vanno, e le quattro chiacchiere si sono trasformate in un bel discorso sull'editoria, dalla nascita di un progetto tentacolare come Altrisogni, al ruolo di curatore di antologia a quello di editor, passando poi per lo stato della narrativa fantastica italiana per arrivare a ciò che può rendere uno scrittore wannabe uno scrittore senza aggettivi a fargli da coda. 
Mi è sembrato quindi necessario, considerate la densità delle risposte, suddividere l'intervista in due parti. Ché qui vi si vuole coinvolgere, non far fuggire. 
E, credetemi, di cose interessanti da leggere subito dopo il mio vano sproloquio, ce ne sono parecc…

PARANOIAE. Giulio Rincione (batawp) - Recensione

Disclaimer. Se siete tristi, desolati, tutto questo non fa per voi.

(non è da qui che...)Alan ha un mostro nella pancia. Una creatura abominevole che gli sta acquattata nello stomaco e si alimenta di lui, succhiandone la vita un po' alla volta.
Alan vive in un loop, nella routine dell'esistenza, aspetta Emily che prima o poi ritornerà, che forse non se n'è mai andata che forse è già andata via. (Da quando?)
Alan ha chiuso tutti fuori, dentro resta solo lui, lui col suo mostro, e il mangime che gli dà per farlo stare quieto non è più sufficiente. Il mostro ha fame. E vuole che Alan lo liberi. Fuori. Dentro.

MINE-HAHA - Frank Wedekind

In breve: frammenti di una vita confusa con il sogno

Titolo: Mine-Haha ovvero Dell'educazione fisica delle fanciulle Titolo or. Mine-Haha oder Uber di koerperliche Erziehung der junge Maedchen Autore: Frank Wedekind Traduttore: Vittoria Rovelli Ruberl Editore: Adelphi Edizione: 2005 (I ed. 1975) Tipo: romanzo Genere: formazione/fantastico pagine: 124 Prezzo: 8,00€ ISBN:9788845920400 ebook: no
voto: 
Sinossi. In un grande parco, disseminato di case basse coperte di rampicanti, centinaia di fanciulle vengono educate a sentire il proprio corpo, a farne uno strumento di assoluta, armoniosa eccellenza. Il mondo esterno non ha alcun contatto diretto con questo parco, ma lo finanzia, in attesa di accogliere le fanciulle che vi sono ospitate. Perché?
Misterioso e trasparente come il suo titolo – un nome indiano di ragazza, che significa «acqua ridente» –, Mine-Haha è il racconto più perfetto di Wedekind e insieme l’unica opera dove tutti i suoi fantasmi convulsi e invadenti sembrano essersi congiunti e…